Il principio di funzionamento del tagliaerba è comune per ciascuna macchina, sull’albero motore c’è avvitata una lama rotante che è fulcrata al centro, le cui estremità, per un dato tratto sono affilate, sono le due zone situate alla periferia della lama a dover tagliare l’erba. Il coltello è sagomato analogamente alle pale di un ventilatore, nel corso della rotazione è in grado di aspirare l’erba tagliata convogliandola in un  estraibile cestello da dover scaricare quando sarà pieno.

Il montaggio del cestello non sarà indispensabile, in alcuni casi è preferibile andare a sminuzzare l’erba con il tosaerba e quindi non raccoglierla, bensì lasciarla sul prato, così in breve tempo andrà a trasformarsi in fertilizzante organico. Questo risulterebbe molto utile per i prati di grandi dimensioni.

Le tipologie di tosaerba.

I diversi tosaerba si potrebbero distinguere per vari fattori, in particolare il motore della macchina potrebbe variare molto a seconda delle esigenze dell’utente ma specialmente dalle dimensioni dell’appezzamento di terreno, pertanto ci sono con:

-motore a scoppio , motore a combustione interna;
-motore elettrico;

-trazione.
I primi tosaerba così come gli attuali tosaerba più semplici, sono dotati di trazione umana, dunque occorre spingere per muovere il tosaerba. Dei modelli, sono dotati di un sistema di trazione sulle posteriori ruote, quelli più semplici hanno un cambio di velocità che è analogo a quello delle autovetture, due oppure tre marce da dover innestare a seconda delle caratteristiche del terreno, i modelli maggiormente sofisticati invece, adottano un cambio di velocità a variazione continua, ossia, mediante una leva sarà possibile poter regolare la velocità di avanzamento in modalità continua.

Ci sono inoltre, i trattorini rasaerba, sono dotati di comandi a pedale, quindi consentono di sterzare con ambedue le mani.

La guida sarà comoda ed anche sicura in ciascuna situazione e su ogni tipologia di terreno. I trattorini rasaerba consentono la scelta fra ben tre sistemi di taglio: raccolta, mulching oppure scarico. Ciascuno assicura buoni risultati specifici per quelle che sono le esigenze dell’utente e per le particolari situazioni.

Nemmeno cespugli e alberi dunque rappresenterebbero un problema: l’esclusiva tecnologia di sterzo permette ai trattorini rasaerba di poter aggirare in modo semplice ogni tipologia di ostacolo, diminuendo le aree non tagliate ed assicurando una rasatura molto efficiente e una completa manovrabilità.

Le lame di taglio inoltre, potrebbero essere smontate e sostituite evitando eventuali attrezzi, consentendo una manutenzione veloce ed anche sicura.
Qui   su www.guidatagliaerba.it altri approfondimenti ed utili informazioni sui migliori tagliaerba possibili da acquistare.